Avevo appena finito di sistemare la casa quando incontrai un mio operaio che mi disse: “I bombardamenti non hanno rispettato neanche il Cimitero. Diverse bombe hanno colpito i tombini e i diversi morti sono sparsi nel campo”.

Mi feci spiegare il punto in cui ciò era avvenuto e mi disse: “Lato Bologna“, dettagliando il posto. Era il luogo dove c’erano le salme dei miei genitori. Presi la bicicletta e corsi subito al cimitero.

I tombini distrutti erano nella stessa fila dove giacevano i miei genitori, in un punto poco lontano, però dove giacevano essi i loculi erano rimasti indenni.

Ma lo spettacolo che mi si presentò era raccapricciante: diversi morti erano sparsi nel campo.

Annunci